La mia esperienza di Docente di Marketing alla Facoltà di Agraria di Reggio Calabria

Un secondo di “Chi sa come andrà?” e poi 40 ore di accoglienza, energia, domande, proattività, ancora domande, curiosità, dolci per compleanni fittizi, altre mille domande, studio, sorrisi, progetti, scambi culturali e voglia di conoscere un nuovo mondo, quello del Marketing.

Nel Febbraio 2016 sono stata contattata dalla Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria per la docenza del modulo “Piattaforme di supporto alle strategie di Marketing Territoriale”

L’obiettivo generale del modulo è stato quello di illustrare le nozioni fondamentali del marketing, web & social media marketing, dello sviluppo locale e del marketing territoriale.

16 ragazzi per il Master Universitario di II livello in “Implementazione dei modelli innovativi nelle filiere vegetali mediterranee”, 16 ragazzi provenienti da background formativi ed esperienze lavorative importanti, ma che hanno accolto, ascoltato, “spremuto” una giovane docente che aveva 3 obiettivi: trasferire, divertire e creare curiosità.

Durante il corso ho dato il via a diversi brainstorming e test per stimolare la partecipazione attiva da parte dei corsisti.

Abbiamo anche sviluppato un field project per la creazione di un Marketing Plan per lo sviluppo e la valorizzazione di un’azienda agricola e di un agriturismo: Le Terre di Zoè.
I corsisti, divisi in quattro gruppi, hanno quindi sviluppato il Marketing Plan e lo hanno poi presentato in aula.
Il field project è stato valutato secondo tre attributi (creatività, coerenza e qualità di presentazione) dagli altri gruppi. Quindi, gli stessi corsisti hanno valutato il lavoro dei colleghi.

Per supportare l’apprendimento dei concetti teorici, abbiamo analizzato anche diverse case history, alcune delle quali proposte dagli stessi alunni.

Alla fine delle due settimane insieme, grazie alle parole scelte dai ragazzi per salutarmi, sono andata via (di fretta, come al solito) con un mega sorriso, soddisfatta per aver dato loro non nozioni, ma un nuovo modo per vedere l’azienda, da una parte, e i clienti, dall’altra.

In bocca al lupo a loro e a me.
In bocca al lupo a noi.
Grazie ragazzi!

2018-12-09T18:18:10+00:00